FALLOPLASTICA, LIFTING PENIENO – Ingrandimento o ingrossamento del pene (Aumento penieno chirurgico o con proprio grasso)

Anestesia  totale

Já jsem textový blok.

1 - 2 ore

Já jsem textový blok.

dolore  controllabile  con analgesici

Já jsem textový blok.

2 150

Já jsem textový blok.

KLK

Já jsem textový blok.

asd

Já jsem textový blok.

“La Bellezza non è tutto, ma può significare molto”


Aumento lunghezza del pene – Lifting Penieno

L’allungamento del pene e l’ingrandimento del suo volume sta diventando una delle richieste più frequenti indirizzate a medici-urologi e chirurghi plastici.

Il pene è mantenuto fisso nella sua posizione ed è connesso all’osso pubico con l’aiuto del’apparato sospensore e del legamento fundiforme. Uno dei metodi più utilizzati per allungare il pene è la recisione del legamento sospensorio e del legamento fundiforme. Entrambi i dispositivi contribuiscono in modo significativo alla curvatura tra la radice e il corpo del pene in stato di inattività.

Dopo la falloplastica, quindi dopo la sezione del legamento fundiforme e del legamento sospensorio, il pene scende giù e l’angolo tra la radice del pene e il corpo è parzialmente allineato. Questo porta a un allungamento ottico. La variazione della lunghezza media dopo la prestazione chirurgica è di circa 2-3 cm. Anche l’effetto ottico è spesso percepito: il pene sembra più grosso soprattutto con una depilazione.

INDICAZIONE

La lunghezza è sempre relativa e deve essere ben discussa.

La lunghezza media del pene degli europei è spesso indicata da 12 a 16 cm durante l’erezione e da 6 a 10 cm in stato di inattività.

I maschi che si discostano da questa media e i peni congeniti piccoli (micropene) sono relativamente pochi; in questi casi l’operazione non è una soluzione sufficiente. Se vogliamo tener conto anche della lunghezza media della vagina, indicativamente fra 10 e 13 cm e il fatto che il maggior numero di terminazioni sensoriali sta nell’apertura vaginale, si può dedurre il fatto che la lunghezza del pene non è decisivamente significativa per il successo di una buona vita sessuale.

All’interno di un rapporto senza problemi di comunicazione tra il medico e il cliente dovrebbero essere indicati soltanto gli uomini che non hanno problemi psicologici legati alla problematica della grandezza del pene, che hanno normali competenze di vita sessuale prima dell’intervento e che sono a conoscenza dei potenziali rischi della procedura chirurgica (vedi sotto i rischi e gli svantaggi della chirurgia peniena).

Nel rispetto di tali norme, il processo è facilitato quando esiste la collaborazione con lo psicologo, il sessuologo e il chirurgo urologo – plastico il quale darà l’indicazione per un intervento simile.

OPERAZIONE

Viene fatta l’incisione semilunare sul dorso del pene o due incisioni laterali più corti nella stessa posizione. Non è specificato se uno o l’altro è ottimale. Entrambi i metodi promettono ottime possibilità per salvare i nervi o le fasce vascolari.

Dopo aver scelto un approccio chirurgico, con cautela vengono preparati i tessuti e si procedere verso l’osso del pube. Una rigorosa attenzione viene prestata con l’arteria dorsale del pene su entrambi i lati, la vena dorsale del pene e del nervo dorsale del pene su entrambi i lati.

Per questa fase dell’intervento è raccomandato l’utilizzo di ottiche microchirurgiche speciali. Segue poi la parziale e totale interruzione del legamento sospensorio del pene (Ligamentum Suspensorium Penis), atto a tenere unito il pene alla sinfisi pubica.

Dove possibile, ci sarà anche la micro-rottura delle fibre del legamento fundiforme del pene, che circondano il pene e lo tengono in alto. Durante la preparazione viene fermato con attenzione anche il sanguinamento e poi viene cucito il tessuto sottocutaneo e la pelle.

Dopo l’intervento, la zona operata viene coperta con garze sterili. I punti vengono tolti il settimo giorno dopo l’intervento chirurgico.

VANTAGGI

A differenza delle procedure raccomandate in commercio, come ad esempio la lubrificazione del pene con preparati unguenti e vari estratti, con la falloplastica (lifting penieno) il paziente può ottenere il raggiungimento dell’obiettivo e cioè un allungamento del pene di 1-3 cm.

RISCHI E SVANTAGGI

Ci sono alcuni rischi da prendere in considerazione, i quali vengono discussi prima dell’intervento con il medico: rischio di danni ai nervi del dorso del pene, rischio di danneggiamento delle arterie e veni dorsali del pene con tutte le conseguenze.

Lo svantaggio della prestazione è relativamente piccolo.

Un altro svantaggio che può risultare in seguito all’intervento, è quello di non avere un’erezione eretta, ma una più orizzontale: durante l’erezione, il pene non si troverà nella posizione verticale ma in una posizione orizzontale e a volte ciò può causare delle difficoltà durante il rapporto sessuale perché non si riesce a mantenere il pene nella direzione desiderata (parlando della direzione nella vagina).

Lipopenoscultura – Ingrossamento del pene – Aumento Circonferenza Peniena

È una tecnica utilizzata nella chirurgia estetica con lo scopo di offrire una grandezza della circonferenza del pene e viene quindi applicata a chi ha un pene “sottile”.

Ci sono varie tecniche di lipoaspirazione.

La scelta della tecnica viene fatta in base ai vari parametri. Si applica un’aspirazione del grasso corporeo endoscopico, il grasso prelevato viene centrifugato e trattato in apparecchi speciali per il trasferimento delle cellule adipose: Lipofiller, Liposcultura.

Viene eseguito anche un prelievo di grasso con una cannula (liposuzione), spesso dalla zona pubica o addomino-pubica, e poi il grasso pulito privo di cellule di adipe danneggiate viene ri-iniettato sotto la cute prepuziale, per cui il pene diventa più grosso del 30%. Praticamente, questo significa un aumento di circonferenza di 1-3 cm.

Il risultato estetico in inattività è quello di un pene più lungo (essendo più pesante) e più grosso avendo una circonferenza maggiore. In erezione il pene è ulteriormente più largo in quanto il diametro fisiologico è stato aumentato.

Lo svantaggio di questo metodo è che un certo numero di cellule adipose iniettate tendono a riassorbirsi (specialmente dai fumatori), perché la micro-circolazione è alterata, per cui tale metodo è poco utile sui severi fumatori cronici, che non hanno intenzione di smettere di fumare. Solitamente l’impianto adiposo si riassorbe in 6-12 mesi.

Per motivi di controindicazioni non utilizziamo alcun materiale protesico, nè materiali a base di Filler, nè Macrolane che sono controindicati per l’ingossamento del pene.


 

Rischi sociali-legali

L’operazione non affronta disfunzioni sessuali del cliente o alterazioni mentali non riconosciuti e non diagnosticati prima dell’intervento (nella fase pre-operatoria)!

Nonostante l’intervento erudito è ben eseguito, può essere difficile affrontare le denunce ingiustificate del cliente non soddisfatto, lamentele di peggioramento della vita sessuale, come ad esempio il deterioramento della difficoltà di erezione, ridotta sensibilità del pene, ecc.

Come alternativa a questo l’intervento, oltre tutto anche più approvato e altrettanto soddisfacente a livello estetico, raccomandiamo di valutare la possibilità della circoncisione maschile che risolve parzialmente anche i problemi delle eiaculazioni precoci.

Con Perfect Clinic ho trovato un partner fidato, focalizzato sulla soddisfazione dei pazienti e sulla qualità, che stabilisce nuovi standard nel campo della chirurgia estetica. Organizzo ogni cosa affinché la vostra esperienza con Perfect Clinic Prague e la vostra nuova vita si svolga nel modo più piacevole possibile. Non vedo l’ora di ricevere un vostro messaggio!

ing-karol-pappi-foto-200

17 Commenti

  • max Pubblicato 16.4.2017 16:18

    salve io sono già circonciso e volevo sapere quanto ammonta allungamento e ingrossamento

Aggiungi un commento

Il vostro indirizzo mail non sarà comunicato o difuso a terzi. I campi obbligatori sono marcati con*